Recensione da IL MANIFESTO “Alias”

ALIAS (IL MANIFESTO, 5 febbraio 2011) – Guido Festinese

“Sono circa dieci anni che il trio veronese dei Farabrutto agisce sulla scena di una canzone d’autore, per così dire, al quadrato: dove restano, attente e esplorate con attenzione, le istanze di testi spiazzanti e sorprendenti, ferocemente caustici, ma gran cura è data anche alla musica, che saetta imprevedibilità a ogni istante. Se ne sono accorti al Club Tenco, che li tiene d’occhio a ogni uscita. Se riuscite a immaginare un incrocio riuscito tra Pixies e Luigi Tenco, una session tra Talking Heads e De André, un arpeggio che rimanda ai Genesis sommerso da bordate chitarristiche degne dei Wilco siete sulla strada giusta. Cioè dove si incontrano, con intelligenza, molte, molte strade.”

In edicola o al link: www.ilmanifesto.it/il-manifesto/alias/i-dischi-della-settimana/

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...